Menu

Italian English French

Castelnuovo Magra: Benvenuto Vermentino nell'antico borgo in Provincia della Spezia

Le cantine e le dimore storiche, con più di 100 etichette vini da vitigno vermentino provenienti dai quattro territori di produzione (Liguria, Sardegna, Toscana e Corsica), nei palazzi più importanti del centro storico di Castelnuovo Magra (SP), tra eventi, laboratori del gusto, prodotti tipici, convegni e trekking tra i vigneti. Questo, ed altro ancora, è la quinta edizione di “Benvenuto Vermentino” che torna a Castelnuovo Magra dal 16 al 19 maggio.

L’edizione di quest’anno si distingue per la particolare location scelta: nei giorni di sabato 17 e domenica 18 maggio i produttori di vermentino presenti alla manifestazione saranno ospitati negli atri e in alcune sale dei signorili palazzi settecenteschi che caratterizzano il Centro Storico di Castelnuovo Magra, in particolare Via Dante. I proprietari dei palazzi hanno cortesemente raccolto la richiesta dell’Amministrazione comunale di “aprire” le storiche dimore, dando ai turisti la possibilità di assaggiare il Vermentino in una cornice di antico splendore.

Lungo via Dante si potrà passeggiare e, come ai “vecchi tempi”, accomodarsi nei salottini disposti all’esterno dei palazzi signorili, con la piacevole compagnia del Vermentino, gentilmente proposto dai produttori locali e di toscana, Sardegna e Corsica, accompagnato, come ogni anno, dai prodotti tipici locali. Nel Giardino comunale poi saranno organizzate le degustazioni guidate e gli Wine tasting, eventi e presentazioni. Si potrà inoltre visitare il Museo multimediale del Vermentino dove effettuare un percorso rivolto ai territori del Vermentino, consultare il data base delle aziende, la guida multimediale e conoscere i territori e i produttori attraverso i video di presentazione.

Un’edizione di Benvenuto Vermentino che mette in sintonia la storia e la tradizione con l’egastronomia di qualità e la tecnologia. In Piazza Querciola è possibile ammirare le vestigia del Castello dei Vescovi di Luni e lì si troveranno gli spazi dedicati ai produttori di Olio extravergine d’Oliva del Territorio e dei prodotti tipici locali come miele, prosciutto Castelnovese, Lardo di Colonnata, formaggi e salumi della Val di Vara. Nella Piazza sarà allestito il ristorante della Pro Loco che proporrà i piatti  tipici della tradizione locale come sgabei, torte di verdura, muscoli ripieni, baccalà marinato, frittura mista, coniglio alla ligure e torta di riso. Saranno, inoltre, numerose le iniziative organizzate per arricchire la manifestazione. Degustazioni accompagnate da prodotti tipici locali, laboratori del gusto, wine tasting, convegni tematici, trekking tra i vigneti, visite guidate.

Come ogni anno sarà conferita l’onorificenza di Ambasciatore del Vermentino a un personaggio del mondo dello spettacolo, dello sport o dell’enogastronomia. Nelle edizioni precedenti sono stati “Ambasciatori del Vermentino” Adua Villa, Paola Ricas, giudice della trasmissione televisiva La prova del Cuoco, Davide Oldani, chef inventore della cucina pop, il velista Giovanni Soldini, l’allenatore della nazionale di calcio Marcello Lippi, il comico Gene Gnocchi.

Venerdì 16 maggio sarà organizzata una Cena Evento e proposti per l’occasione, piatti tipici in abbinamento al vermentino, presentati da enogastronomi e sommelier. Lunedì 19 maggio l’Enoteca Regionale della Liguria organizzerà un appuntamento ad hoc per operatori: ristoranti, enoteche, alberghi, strutture turistiche.

IL VERMENTINO TRA INNOVAZIONE E TRADIZIONE – VERTOURMER 2.0

A fine anno 2013 è stato approvato Vertourmer 2.0, finanziato dal P. O. Italia Francia Marittimo della comunità Europea, che vede ancora il Comune di Castelnuovo Magra capofila, con un partenariato ancora più ampio e prestigioso.

L’elemento caratterizzante VerTourMer 2.0 sarà la forte componente di innovazione tecnologica, volta ad allargare l’orizzonte del marketing territoriale, attraverso l’utilizzo di tecnologie informatiche innovative che valorizzino la produzione delle eccellenze dei territorio, non solo vitivinicole ma anche enogastronomiche. L’obiettivo è quello di introdurre nei territori rurali, caratterizzati da una diffusa presenza di aziende agricole, nuovi strumenti per la promozione e lo sviluppo dei prodotti di eccellenza.

Un’importanza particolare è data alla sostenibilità futura del progetto, da raggiungere tramite investimenti volti a garantire la gestione dei prodotti realizzati nel lungo periodo, per poter proseguire l’aggiornamento delle banche dati, il mantenimento dei contatti aperti, la fruizione da parte di turisti e operatori.

Le proposte che caratterizzano il nuovo progetto sono le seguenti:

  • L’implementazione del Museo del Vermentino, realizzato presso il capofila, attraverso arredi e attrezzature, migliori tecnologie informatiche e di sicurezza, nonché il collegamento a infopoint sul territorio.
  • Implementare la guida multimediale e il database delle aziende con i dati relativi ai nuovi territori, migliorare le informazioni ed il censimento delle aziende già inserite, aggiungere le nuove aziende.
  • Implementare i prodotti sopra menzionati attraverso la realizzazione (e l’aggiornamento) di apposite etichette con il codice QR CODE da collocare sulle bottiglie di vino delle aziende, in modo tale da connettere il consumatore, mediante specifici applicativi, all’azienda; a tal fine, sarà realizzato un applicativo per smartphone che attraverso una georeferenziazione delle aziende agricole del territorio, potrà consentire l’accesso virtuale alla banca dati; tale applicativo comporta anche la realizzazione di mappe multimediali georeferenziate, in modo tale da individuare la collocazione delle aziende agricole insieme ai siti di interesse.
  • Realizzazione e promozione di percorsi tematici del Vermentino, supportati da info point e video didattici.
  • Realizzazione di una piattaforma sperimentale per lo studio della biodiversità genetica riferita ai prodotti tipici (viticoli) dei territori del progetto, da realizzarsi presso la Provincia di Lucca.
  • Realizzazione di una “Enoteca itinerante” (wine bus) all’interno di un autobus storico opportunamente attrezzato, quale strumento per la promozione del “Vermentino” e dei prodotti tipici di qualità, da utilizzare in occasione di eventi, fiere turistiche ed enogastronomiche e manifestazioni varie.
Leggi tutto...

Vermentino volano di lancio del territorio

CASTELNUOVO MAGRA - Il vermentino al centro della promozione di Liguria, Toscana e Corsica e Sardegna con il nuovo progetto “Ver.Tour.Mer. 2.0 - Il Vermentino tra innovazione e tradizione”, presentato nel centro sociale di Molicciara.

Un progetto transfrontaliero che vede unite diverse amministrazioni locali, Province e Regioni, nonché la Camera di Commercio della Corsica, in un grande contenitori di iniziative sul tema del vermentino, vitigno che proprio in queste aree trova il massimo della sua espressione organolettica. Capofila del progetto è il Comune di Castelnuovo Magra che già tra il 2009 e il 2011 è stato artefice del primo progetto legato al vermentino di questi territori. Il budget a disposizione dei partner (Regione Liguria, Regione Sardegna, Provincia di Lucca, comune di Castagneto Carducci, Chambre Départementale d’Agriculture de la Haute Corse e il supporto dell’Enoteca Regionale della Liguria) è di oltre un milione e duecentomila euro e il progetto avrà una durata di 20 mesi.

«E’ un progetto di grande importanza – dice il sindaco Marzio Favini – perché arriva in un momento in cui la viticoltura di qualità sta conoscendo una grande stagione di successi e di espansione. Ma è importante anche perché il precedente progetto VerTourMer è stato uno dei progetti più riusciti in Italia come ci è stato recentemente confermato dagli ispettori europei e questo significa che siamo stati una bella squadra che ha saputo lavorare bene e portare a casa ottimi risultati. Ora dobbiamo confermare quelle qualità e gestire al meglio questi nuovi fondi».

Manuele Micocci, assessore al turismo: «L’elemento caratterizzante del Ver.Tour.Mer 2.0 sarà la forte componente di innovazione tecnologica, volta ad allargare l’orizzonte del marketing territoriale. Tra le proposte previste abbiamo l’implementazione del museo del vermentino e della guida multimediale, l’utilizzo del codice QRCode per le etichette e la realizzazione di un applicativo per smartphone con mappa multimediale georeferenziata e la realizzazione di una enoteca itinerante “wine bus” , cioè attrezzeremo un autobus per fare la promozione del vermentino e dei prodotti tipici di qualità da utilizzare anche nelle fiere. E poi tante attività realizzate dai partner tra cui una piattaforma sperimentale per lo studio della biodiversità genetica riferita ai prodotti tipici dei territori del progetto che sarà in capo alla Provincia di Lucca».

31 gennaio 2014

Leggi tutto...

Conferenza di lancio "Progetto Vertourmer 2.0"

Castelnuovo Magra - Lunedì 27 Gennaio 2014, presso la Sala Conferenze del Centro Sociale del Comune di Castelnuovo Magra, alle ore 10:00, conferenza di lancio di "Ver.Tour.Mer 2.0 - Il Vermentino tra innovazione e tradizione", seconda edizione del progetto che fa parte del Programma di cooperazione territoriale transfrontaliera "Marittimo" 2007-2013.

 

 

Leggi tutto...

Circa 4000 enoappassionati nei giorni di Benvenuto Vermentino

CASTELNUOVO MAGRA - Successo per la V^ edizione di “Benvenuto Vermentino e della XXVIII Rassegna dell’Olio (16-19 maggio).

Ieri, lunedì 19 maggio, si è conclusa la ricca manifestazione enogastronomica di Castelnuovo Magra (La Spezia), organizzata nell’ambito delle iniziative del progetto Vertourmer 2.0, finanziato dal Programma Operativo Italia Francia Marittimo e nata per celebrare i vini da vitigno vermentino provenienti dai quattro territori di produzione: Liguria, Sardegna, Toscana e Corsica.

“Sono stati giorni intensi. – spiega Arianna Fazzi, responsabile tecnica del progetto Vertourmer per il Comune di Castelnuovo Magra – Circa 4000 eno-appassionati hanno assediato il Centro Storico per degustare i diversi vermentini e ammirare le sue eccellenze turistiche. A nome del Comune vorrei ringraziare le cantine e tutti i produttori di olio e vino, sempre disponibili, i cittadini che hanno aperto le porte dei propri palazzi, la Pro Loco che ogni anno con impegno ci prepara prelibatezze del territorio, l’Enoteca Regionale della Liguria e l’AIS Liguria che ci hanno supportato con competenza e professionalità e tutto lo staff organizzativo dell’Amministrazione comunale. La sinergia che da sempre contraddistingue Benvenuto Vermentino è la carta vincente del suo successo”.

Momento divertente poi con Dario Vergassola, il famoso comico spezzino, che ha ricevuto con tanti appalusi e risate l’onorificenza di Ambasciatore. Un ruolo che ogni anno viene dato a personaggi che si contraddistinguono per la loro dedizione a uno dei vitigni più apprezzati al mondo.

Martedì, 20 mag. 2014 - 14:13

Leggi tutto...

PROGETTI EUROPEI: ecco 'Ver.Tour.Mer 2.0', l'innovazione tecnologica per la promozione del vino Vermentino.

Vermentino e innovazione tecnologica, ovvero come promuovere il patrimonio culturale del famoso vitigno grazie a strumenti all'avanguardia, a servizio della produzione e del marketing. E' questo, in sintesi, l'obiettivo del progetto europeo "VER.TOUR.MER. 2.0 Il Vermentino tra innovazione e tradizione", presentato oggi al Real Collegio di Lucca nell'ambito della 13ª edizione di Anteprima Vini, la rassegna dedicata alle produzioni vitivinicole della Costa Toscana, dall'assessore alle politiche agricole della Provincia di Lucca Diego Santi e dal dirigente del servizio politiche agricole dell'amministrazione Antonio Lonigro.

Il progetto, finanziato dal programma Italia/Francia "Marittimo" 2007-2013 vede come partner il Comune di Castelnuovo Magra (capofila), la Provincia di Lucca, la Provincia della Spezia, il Comune di Castagneto Carducci e la Chambre d'Agriculture de la Haute Corse.

Grazie all'impiego di tecnologie informatiche innovative, le aziende agricole nei territori di produzione del vermentino potranno beneficiare di nuovi strumenti per la promozione e lo sviluppo dei prodotti di eccellenza, non solo vitivinicola ma anche enogastronomica. La Provincia di Lucca, in particolare, si occuperà della creazione di un laboratorio di genetica, situato nei locali dellaFortezza di Mont'Alfonso (a Castelnuovo Garfagnana), in grado di classificare le specie viticoleed enogastronomiche caratteristiche dei territori del progetto, creando così una nuova e avanzatissima certificazione delle tipicità, fondata su princìpi scientifici. Il centro sarà dotato di strumentazioni e di attrezzature utili a costituire la banca dati delle produzioni tipiche, sulle quali poi imprese ed enti di promozione potranno verificare l'originalità dei prodotti locali.

Il progetto, inoltre, prevede la realizzazione del Museo del Vermentino, nel Comune di Castelnuovo Magra (SP), di una guida multimediale e di un database delle aziende interessate, oltre all'implementazione di un sito web per rispondere maggiormente alle esigenze del turista e dell'appassionato per fornire un maggior numero di informazioni pratiche. Ma non finisce qui. Perché grande attenzione è stata riservata anche all'aspetto che riguarda la relazione tra consumatore, prodotto e produttore, facilitando i contatti e accorciando le distanze grazie alle etichette munite di QR CODE e ad un'applicazione per smartphone che, attraverso una georeferenziazione delle aziende agricole del territorio, potrà consentire l'accesso virtuale alle aziende, alla banca dati, e ai siti di interesse. Percorsi tematici, supportati da infopoint e video didattici favoriranno inoltre la promozione e la diffusione della cultura del Vermentino, mentre una "enoteca itinerante" allestita all'interno di un autobus storico porterà il Vermentino, assieme a prodotti tipici di qualità, in giro per fiere, manifestazioni ed eventi.

In occasione della 13ª edizione di Anteprima Vini della Costa Toscana, inoltre, la Provincia di Lucca ha allestito uno spazio espositivo per fornire maggiori informazioni e dettagli sulle attività del progetto.

Lucca, 10/05/2014 13:00

 

Leggi tutto...

Quattromila appassionati di vino hanno decretato il successo di 'Benvenuto Vermentino'

Val di Magra - Successo per la quinta edizione di'Benvenuto Vermentino' e della XXVIII Rassegna dell’Olio (16-19 maggio 2014).

Ieri, lunedì 19 maggio, si è conclusa la ricca manifestazione enogastronomica di Castelnuovo Magra, organizzata nell’ambito delle iniziative del progetto

Vertourmer 2.0, finanziato dal Programma Operativo Italia/Francia "Marittimo" e nata per celebrare i vini da vitigno vermentino provenienti dai quattro territori di produzione: Liguria, Sardegna, Toscana e Corsica.

“Sono stati giorni intensi – spiega Arianna Fazzi, responsabile tecnica del progetto Vertourmer per il Comune di Castelnuovo Magra –. Circa 4000 appassionati di vino hanno assediato il centro storico per degustare i diversi vermentini e ammirare le sue eccellenze turistiche. A nome del Comune vorrei ringraziare le cantine e tutti i produttori di olio e vino, sempre disponibili, i cittadini che hanno aperto le porte dei propri palazzi, la Pro Loco che ogni anno con impegno ci prepara prelibatezze del territorio, l’Enoteca Regionale della Liguria e l’AIS Liguria che ci hanno supportato con competenza e professionalità e tutto lo staff organizzativo dell’Amministrazione comunale. La sinergia che da sempre contraddistingue 'Benvenuto Vermentino' è la carta vincente del suo successo”.

Momento divertente poi con Dario Vergassola, il famoso comico spezzino, che ha ricevuto con tanti applausi e risate l’onorificenza di Ambasciatore. Un ruolo che ogni anno viene dato a personaggi che si contraddistinguono per la loro dedizione a uno dei vitigni più apprezzati al mondo.

 

Leggi tutto...

Presentazione progetto Vertourmer 2.0

Val di Magra - Il Vermentino, fra innovazione e tradizione, è stato il tema principe affrontato lunedì presso la Sala Conferenze del Centro sociale di Molicciara nell'ambito del progetto europeo Vertourmer 2.0. Alla presenza del sindaco di Castelnuovo Magra, Marzio Favini, dell'assessore al turismo Manuele Micocci, dei Massimo Bonati e Riccardo Tinfena per la Provincia della Spezia, e di tutti gli ospiti, compreso il responsabile della Chambre Departimentale d’Agriculture de la Haute Corse Christian Higoa.

E' stato proprio il primo cittadino ad aprire i lavori, sono state messe in evidenza, dai vari partner, le attività che saranno effettuate nell’ambito del progetto, anche in relazione alla prima edizione di Vertorurmer, evidenziando quelle componenti di innovazione tecnologica che caratterizzeranno Vertourmer 2.0. Progetto finanziato dal P. O. Italia Francia Marittimo della Comunità Europea, attraverso il bando Risorse Aggiuntive per Progetti Semplici uscito nel 2012 e riservato ai progetti che hanno realizzato una particolare performance nella prima fase. Il progetto VerTourMer, recentemente concluso, ha realizzato azioni di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale del Vermentino, un vitigno aromatico tipico del Tirreno settentrionale.

Rispetto al progetto di origine, VerTourMer 2.0 prevede un’estensione delle aree di riferimento, grazie ad un perfezionamento del partenariato, che comprenderà: la Regione Sardegna, capace di coprire la totalità delle zone di produzione del Vermentino sardo. Per la Toscana, oltre a Castagneto Carducci, si coinvolgerà la Provincia di Lucca, terra di grande vocazione vitivinicola. Parteciperà anche la Chambre Départementale d’Agriculture de la Haute Corse, rappresentativa dell’intero territorio corso, mentre per la Liguria il comune di Castelnuovo Magra, capofila del progetto, attraverso il supporto e la collaborazione dell’Enoteca Regionale della Liguria, è in grado di coprire l’intera produzione regionale. Peraltro, gran parte della produzione ligure di Vermentino è concentrata nella Provincia della Spezia, che si riconferma partner.

L’elemento caratterizzante VerTourMer 2.0 è la forte componente di innovazione tecnologica, volta ad allargare l’orizzonte del marketing territoriale, attraverso l’utilizzo di tecnologie informatiche innovative che valorizzino la produzione delle eccellenze dei territori, non solo vitivinicole ma anche enogastronomiche. L’obiettivo è quello di introdurre nei territori rurali, caratterizzati da una diffusa presenza di aziende agricole, nuovi strumenti per la promozione e lo sviluppo dei prodotti di eccellenza.

Un’importanza particolare è data alla sostenibilità futura del progetto, da raggiungere tramite investimenti volti a garantire la gestione dei prodotti realizzati nel lungo periodo, per poter proseguire l’aggiornamento delle banche dati, il mantenimento dei contatti aperti, la fruizione da parte di turisti e operatori. Le proposte che caratterizzano il nuovo progetto sono le seguenti:

  • L’implementazione del Museo del Vermentino, realizzato presso il capofila, attraverso arredi e attrezzature, migliori tecnologie informatiche e di sicurezza, nonché il collegamento a infopoint sul territorio.
  • Implementare la guida multimediale e il database delle aziende con i dati relativi ai nuovi territori, migliorare le informazioni ed il censimento delle aziende già inserite, aggiungere le nuove aziende.
  • Implementare i prodotti sopra menzionati attraverso la realizzazione (e l’aggiornamento) di apposite etichette con il codice QR CODE da collocare sulle bottiglie di vino delle aziende, in modo tale da connettere il consumatore, mediante specifici applicativi, all’azienda; a tal fine, sarà realizzato un applicativo per smartphone che attraverso una georeferenziazione delle aziende agricole del territorio, potrà consentire l’accesso virtuale alla banca dati; tale applicativo comporta anche la realizzazione di mappe multimediali georeferenziate, in modo tale da individuare la collocazione delle aziende agricole insieme ai siti di interesse.
  • Realizzazione e promozione di percorsi tematici del Vermentino, supportati da Cartellonistica, info point , video e raccolta di testi e fotografie.
  • Realizzazione di una piattaforma sperimentale per lo studio della biodiversità genetica riferita ai prodotti tipici (viticoli) dei territori del progetto, da realizzarsi presso la Provincia di Lucca.
  • Realizzazione di una “Enoteca itinerante” (wine bus) all’interno di un autobus storico opportunamente attrezzato, quale strumento per la promozione del “Vermentino” e dei prodotti tipici di qualità, da utilizzare in occasione di eventi, fiere turistiche ed enogastronomiche e manifestazioni varie.
  • L’ampliamento del progetto ad un territorio vasto e importante come la Regione Sardegna, terra di grande tradizione nella produzione di vino Vermentino, comporta inoltre l’ampliamento dei prodotti del progetto di partenza e l’integrazione con la realtà promozionale esistente. In tal senso appare particolarmente importante collegare l’esperienza degli itinerari culturali ed enogastronomici con la promozione del Vermentino attuata dal progetto Vertourmer 2.0. Questo ulteriore sviluppo del progetto prevede una maggiore caratterizzazione di questi itinerari attraverso la cartellonistica che estende le terre del Vermentino alle zone comprese dagli itinerari stessi, la realizzazione di un marchio per le aziende dei territori, e la realizzazione di punti informativi e postazioni del museo multimediale del Vermentino nei luoghi più caratteristici della produzione del Vermentino , così da interconnettere i prodotti di Vertourmer con la realtà già esistente di promozione delle eccellenze eno-gastronomiche sarde.
  • Il sito web sarà implementato, con l’obiettivo di rispondere maggiormente alle esigenze del turista e dell’appassionato e fornire un maggior numero di informazioni pratiche, e sarà dotato di una sezione dedicata all’e-commerce.
  • Monitoraggio e benchmarking verso altri progetti dell’area mediterranea volti alla tutela e alla promozione dei prodotti tipici come strumento di valorizzazione del territorio e del turismo sostenibile. Da questa attività nasceranno un database delle migliori esperienze e un catalogo di linee guida, una piattaforma di progetti, anche tramite la firma di specifici accordi.

Martedì 28 gennaio 2014 alle 22:03:06 REDAZIONE

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Vertourmer 2.0

La seconda edizione del progetto di cooperazione territoriale transfrontaliera Ver.Tour.Mer, finanziato dal P.O Italia-Francia Marittimo 2007-2013 della Comunità Europea, si caratterizza per la forte componente di innovazione tecnologica, volta ad allargare l'orizzonte del marketing territoriale attraverso l'utilizzo di tecnologie informatiche innovative che valorizzino la produzione delle eccellenze dei territori, non solo vitivinicole ma anche eno-gastronomiche.

        

        

Log In or Register