Menu

Italian English French

Visitare la Provincia di Lucca

La Lucchesia, duemila anni di storia da ripercorrere passeggiando nelle vie del centro storico di Lucca e dei comuni limitrofi. Terza in toscana per numero di abitanti, il territorio della Provincia di Lucca può essere suddiviso in quattro aree principali - la Piana di Lucca, la Versilia, la Media Valle del Serchio e la Garfagnana - che ci permettono di passare attraverso una varietà di ambienti naturali in pochissimo tempo: mare, monti, vallate e colline, tutto a portata di mano.

E' sufficiente percorrere pochi chilometri per passare dalle affollate spiagge della Versilia, dove incontriamo la marina di Forte dei Marmi e la darsena di Viareggio, famoso per lo storico Carnevale, alle bianche cime di marmo delle Alpi Apuane, attraversando i piccoli centri storici di Pietrasanta e Camaiore. La scoperta di questo territorio, che a Sud è bagnato dal Mar Tirreno e a Nord è protetto dalla catena montuosa delle Apuane, non può non toccare Lucca, importante città di origini romane completamente circondata da 4 km di mura rinascimentali, che si trova al centro di un'area pianeggiante attraversata dal fiume Serchio, e Castelnuovo in Garfagnana, la capitale storica di un territorio aspro e selvaggio incastonato fra le Apuane e gli Appennini.

Tanto da vedere ma anche tanto da gustare. Turisti e curiosi, infatti, percorrendo la Strada del Vino e dell'Olio, che da Lucca conduce a Montecarlo passando per la Versilia, hanno la possibilità di assaggiare prodotti tipici d'eccellenza: pregiati vini D.O.C, olio e.v.o e pane casereccio - come il famoso pane di Altopascio -, taglieri di salumi e formaggi dei casari di montagna, ma anche piatti a base di pesce fresco man mano che ci si avvicina alle aree balneari. 

Maggiori INFO su cosa vedere, cosa mangiare, dove dormire e molto altro in Provincia di Lucca cliccando sui link sotto elencati:

Provincia di Lucca

Strada del Vino e dell'Olio

Made in Lucca

Rete del Gusto

 Continuate a scorrere, una piccola galleria immagini vi porta a scoprire alcuni tesori della Provincia di Lucca.

Leggi tutto...

Nel cuore della Toscana

Il territorio rurale della Strada del Vino e dell’Olio di Lucca, Montecarlo e Versilia*, in Provincia di Lucca, è unico in Toscana per l’avvolgente e penetrante bellezza dei suoi paesaggi naturali, ricchi di luce e colori.    
Dalle bianche cime di marmo delle Alpi Apuane, che incorniciano il blu della marina versiliese da Forte dei Marmi a Viareggio, lo sguardo passa, senza soluzioni di continuità, attraverso i centri storici di Seravezza, Pietrasanta, Camaiore e Massarosa per arrivare lungo dolci e luminose colline a Lucca capoluogo, città ricca di storia ed arte, per poi proseguire per soleggiati pendii alla scoperta delle ville storiche nel comune di Capannori, di Montecarlo con la sua fortezza e terminando ad Altopascio, la città del pane e dei Cavalieri del Tau.    
Questa terra, la Lucchesia, che racchiude una così spettacolare varietà di ambienti naturali - mare, monti, valli, colline - e centri storici, vivi custodi di una cultura millenaria, ha alimentato per secoli la civiltà rurale locale. Una antica agricoltura, che nella coltivazione della terra, della vite e dell’olivo, nella pratica della pesca, ha prodotto saperi e sapori strettamente legati alle più vive tradizioni lucchesi.

Il visitatore, percorrendo la Strada del Vino e dell’Olio, può vivere e gustare un “paniere” di tipicità lucchesi che, passano dai pregiati vini D.O.C. di Montecarlo e delle Colline Lucchesi alla leggerezza dell’olio extravergine di oliva D.O.P. di Lucca, dai fragranti pani dei maestri fornai di Altopascio alle produzioni artigianali di alta norcineria di Gombitelli e dei casari di montagna, ai raffinati piatti a base di pesce della Versilia con i mille colori delle qualificate produzioni ortofrutticole e floricole.    

Un invito a camminare per le vie della Strada del Vino e dell’Olio di Lucca, Montecarlo e Versilia per conoscere prodotti di alta qualità, apprezzare l’ospitalità di hotels, agriturismi, ristoranti e ville, visitare città d’arte e borghi storici, ed estasiarsi la sera, sulla riviera della Versilia, nella luce dorata di un magico tramonto sul mar Tirreno, accompagnati dalle arie appassionate di Giacomo Puccini. Lucca, terra di Toscana, dove il tempo ancora non corre. Un vivo presente... radicato in un solido passato.

*Testo tratto dal sito web della Strada del Vino e dell’Olio di Lucca, Montecarlo e Versilia.

Leggi tutto...

PROGETTI EUROPEI: ecco 'Ver.Tour.Mer 2.0', l'innovazione tecnologica per la promozione del vino Vermentino.

Vermentino e innovazione tecnologica, ovvero come promuovere il patrimonio culturale del famoso vitigno grazie a strumenti all'avanguardia, a servizio della produzione e del marketing. E' questo, in sintesi, l'obiettivo del progetto europeo "VER.TOUR.MER. 2.0 Il Vermentino tra innovazione e tradizione", presentato oggi al Real Collegio di Lucca nell'ambito della 13ª edizione di Anteprima Vini, la rassegna dedicata alle produzioni vitivinicole della Costa Toscana, dall'assessore alle politiche agricole della Provincia di Lucca Diego Santi e dal dirigente del servizio politiche agricole dell'amministrazione Antonio Lonigro.

Il progetto, finanziato dal programma Italia/Francia "Marittimo" 2007-2013 vede come partner il Comune di Castelnuovo Magra (capofila), la Provincia di Lucca, la Provincia della Spezia, il Comune di Castagneto Carducci e la Chambre d'Agriculture de la Haute Corse.

Grazie all'impiego di tecnologie informatiche innovative, le aziende agricole nei territori di produzione del vermentino potranno beneficiare di nuovi strumenti per la promozione e lo sviluppo dei prodotti di eccellenza, non solo vitivinicola ma anche enogastronomica. La Provincia di Lucca, in particolare, si occuperà della creazione di un laboratorio di genetica, situato nei locali dellaFortezza di Mont'Alfonso (a Castelnuovo Garfagnana), in grado di classificare le specie viticoleed enogastronomiche caratteristiche dei territori del progetto, creando così una nuova e avanzatissima certificazione delle tipicità, fondata su princìpi scientifici. Il centro sarà dotato di strumentazioni e di attrezzature utili a costituire la banca dati delle produzioni tipiche, sulle quali poi imprese ed enti di promozione potranno verificare l'originalità dei prodotti locali.

Il progetto, inoltre, prevede la realizzazione del Museo del Vermentino, nel Comune di Castelnuovo Magra (SP), di una guida multimediale e di un database delle aziende interessate, oltre all'implementazione di un sito web per rispondere maggiormente alle esigenze del turista e dell'appassionato per fornire un maggior numero di informazioni pratiche. Ma non finisce qui. Perché grande attenzione è stata riservata anche all'aspetto che riguarda la relazione tra consumatore, prodotto e produttore, facilitando i contatti e accorciando le distanze grazie alle etichette munite di QR CODE e ad un'applicazione per smartphone che, attraverso una georeferenziazione delle aziende agricole del territorio, potrà consentire l'accesso virtuale alle aziende, alla banca dati, e ai siti di interesse. Percorsi tematici, supportati da infopoint e video didattici favoriranno inoltre la promozione e la diffusione della cultura del Vermentino, mentre una "enoteca itinerante" allestita all'interno di un autobus storico porterà il Vermentino, assieme a prodotti tipici di qualità, in giro per fiere, manifestazioni ed eventi.

In occasione della 13ª edizione di Anteprima Vini della Costa Toscana, inoltre, la Provincia di Lucca ha allestito uno spazio espositivo per fornire maggiori informazioni e dettagli sulle attività del progetto.

Lucca, 10/05/2014 13:00

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Vertourmer 2.0

La seconda edizione del progetto di cooperazione territoriale transfrontaliera Ver.Tour.Mer, finanziato dal P.O Italia-Francia Marittimo 2007-2013 della Comunità Europea, si caratterizza per la forte componente di innovazione tecnologica, volta ad allargare l'orizzonte del marketing territoriale attraverso l'utilizzo di tecnologie informatiche innovative che valorizzino la produzione delle eccellenze dei territori, non solo vitivinicole ma anche eno-gastronomiche.

        

        

Log In or Register